,

Quando hai smesso di sognare?

Ti ricordi il film con George Clooney “Tra le nuvole”?

Ryan Bingham, è un ‘tagliatore di teste’ aziendale, viaggiatore professionista, abituato a vivere tra aeroporti, alberghi e automobili in affitto. Ogni volta che licenzia qualcuno gli chiede: Quanto l’hanno pagata per rinunciare ai suoi sogni?

Una bella domanda che rigiro a te:

“Quanto ti hanno pagato per rinunciare ai tuoi sogni?”

Non rinunciare ai tuoi sogni, rinunceresti a te stesso. Ogni volta che non lotti per raggiungere i tuoi sogni, una piccola parte di te muore dentro.

“Devi avere sogni perché devi avere una ragione per alzarti dal letto la mattina, senza quelli ogni mattina sarà una triste e lenta routine che col passare del tempo ti logora dentro senza neppure accorgerti. Ora hai tutto il tempo per fare ciò che ami, non sprecarlo”.

Anonimo

Non lasciare a nessuno il potere di portarti via i tuoi sogni, perché così facendo porta via anche la tua missione. A me è capitato farmi portare via i sogni. E non è stato per nulla piacevole, perché lavoravo male, svogliata e demotivata. Poi ho deciso di riprendermeli!

I sogni sono la tua linfa vitale, ti aiutano a sviluppare il tuo potenziale a ricordarti chi sei veramente. Si tratta, solo, di decidere come vuoi che sia la tua vita, e far sì che lo diventa. Dipende solo da te.

Tu scrivi i capitoli della tua vita.

In ogni momento riempi pagine bianche con i tuoi pensieri, parole e azioni. Perché non inizi ora a vivere la vita come più desideri?

Certo potrà sembrare impossibile o complicato, soprattutto quando si ha a che fare con un virus come il Covid che ha preso il sopravvento, ma solo tu puoi riuscire. Indipendente da quello che accade all’esterno. Non provarci è la vera sconfitta!

 sogni

Come puoi fare?

Ponendoti degli obiettivi. Devi essere consapevole del fatto che stai scrivendo il libro della tua vita con pensieri, parole e azioni che coincidono con quello che vuoi creare. Se ti fermi un attimo ti rendi conto come molte persone, forse anche tu, lo stai facendo solo in base alla parte negativa della tua vita piuttosto che a quella positiva. Spesso basta un piccolo cambiamento nell’atteggiamento per produrre grandi risultati visibili e possibili nella tua vita.

Torniamo ai sogni. Per realizzarli bisogna crederci veramente e fare piccole azioni tutti i giorni. Dipende solo da te, da nessun altro. Tu sei l’unica persona che può far in modo di realizzarli.

In che modo?

Attraverso la disciplina, la determinazione, la fiducia, la costanza. Abolisci le lamentele. Di fronte ad ostacoli e cambi di rotta forza, coraggio, saggezza e fiducia sono le linee guida.

Ma siamo esseri umani e spesso ci scoraggiamo facilmente. Rinunciamo o ci blocchiamo.

Cerca fuori di te quel “segno” che ti confermi che stai facendo la cosa giusta. Il punto è che fuori è il riflesso di quanto c’è dentro di noi. Se ti stai arrendendo, se credi di non potercela fare molto spesso avrai la conferma di questi pensieri. Attirerai nella tua vita persone che ti diranno “Non ce la puoi fare” “lascia perdereCi hai provato ma ora è meglio che guardi la realtà e così via. La maggior parte di noi allora pensa questo deve essere un segno. Lascio perdere!”.

Ricorda che la realtà esterna ha con noi un rapporto di causa ed effetto, istante dopo istante. La capacità di riuscire, di essere felice è esclusivamente di tua responsabilità. Non dipende da qualcuno o qualcosa al di fuori di te. Proviene dal modo in cui scegli di sentire, di reagire e di utilizzare le circostanze in cui ti trovi. In ogni momento hai 2 scelte:

  • usare le circostanze in cui ti trovi come giustificazione del tuo fallimento e continuare a lamentarti senza far nulla.
  • usare quelle circostanze come spinta per realizzare il tuo sogno. Quindi agire e mettere le fondamenta per costruire momento dopo momento ciò che desideri.

Se fallisci, nel senso che non riesci a realizzare il tuo sogno, non è colpa di nessuno. Se cerchi un colpevole guardati allo specchio. Sei tu che hai deciso di credere e convincerti di non farcela.

Nell’istante in cui credi ed accetti quel“non puoi farcela”, “non sono all’altezza” questo diventa il tuo mantra. La legge di causa ed effetto è in tutte le cose. È la legge della vita. Quando sei convinto di non riuscire, di fallire, pensieri, parole ed azioni seguiranno senza batter ciglio il tuo mantra “non posso farcela”, “non sono all’altezza”.

Quello che fai determina la qualità della tua vita.

Per cambiare la situazione devi vincere sui tuoi blocchi mentali negativi che emergono per mettere alla prova la fede in te stesso. Le sfide e gli ostacoli che incontri durante il giorno sono di fatto la risposta alle tue paure. Ognuno di quegli ostacoli ti sta mostrando quella parte della tua vita che ti fa arrendere a te stesso.

Cambiare non significa assenza di ostacoli, bensì capacità di reagire in maniera diversa quando incontri lo scoglio da superare. Ti fermi o lo oltrepassi?

Questa è la strada tramite la quale realizzerai i tuoi sogni, perché ogni ostacolo che appare nella tua vita sarà un “test” per vedere, ancora una volta, se verrai condizionato dalla parte debole della tua vita.

Quando lotti per raggiungere i tuoi obiettivi metti in discussione le tue convinzioni disfattiste.

Quando la tua parte negativa emerge e inizia a parlare è come se entrassi in un’arena. Diventi un gladiatore che deve sconfiggere l’avversario (pensieri negativi) per vincere. Il punto è che hai bisogno di riallinearti a capire quali sono i tuoi pensieri. Assumerti la responsabilità della tua vita al 100%, ma quanti di noi lo fanno?

Non ci prendiamo la responsabilità della nostra vita e poi ci sentiamo frustrati e stressati. Sono i nostri pensieri (positivi o negativi) a guidarci. Non devi, quindi, “entrare in paranoia” se hai pensieri negativi. Non soffri a causa di quella voce, soffri perché le dai ascolto accettando quello che dice.

Ogni volta che ti fai convincere da quella voce, quella convinzione diventa il tuo mantra. Per questo motivo dovresti imparare ad usare l’aspetto positivo di ogni cosa. Ciò che produce un effetto (positivo) è quello che fai per superare tutto questo.

Da oggi in poi accetterai ciò che dice quella voce, come hai sempre fatto, oppure decidi di non accettare più i tuoi limiti come se fossero la realtà della tua vita?

Ricorda: la realizzazione del tuo sogno consiste sempre nell’azione, nel vincere sulle convinzioni negative che ti frenano (che ti ostacolano) e non su qualcosa che si trova al di fuori di te.

“Diventa padrone della tua mente piuttosto che essa diventi la tua padrona”.

Nicheren Daishonin

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.